METODO DI RICARICA

LA RICARICA DI UN VEICOLO ELETTRICO PUÒ AVVENIRE IN DIVERSE MODALITÀ, A SECONDA DELLE CARATTERISTICHE DEL VEICOLO E DELLE BATTERIE DI CUI È DOTATO, DELLE CARATTERISTICHE DELL’INFRASTRUTTURA DI RICARICA E DEL LUOGO IN CUI SI EFFETTUA LA RICARICA. RICARICARE UN’AUTO È, ALMENO SULLA CARTA MOLTO FACILE, BASTA COLLEGARLA A UNA PRESA DI CORRENTE E IL GIOCO È FATTO. TUTTAVIA, ESISTONO DIVERSE MODALITÀ, DIFFERENTI PER LA QUANTITÀ DI ENERGIA EROGABILE E SICUREZZA DELLA RICARICA STESSA. LA NORMA IEC 61851 – 1 DEFINISCE QUATTRO DIVERSE TECNOLOGIE DI RICARICA.

MODO 1

SI DEFINISCE RICARICA DOMESTICA A 3 KW CHE SI EFFETTUA DA UNA NORMALE PRESA INDUSTRIALE CEE O SCHUKO COLLEGATA AL VEICOLO CON IL CAVO DI RICARICA IN DOTAZIONE. È LA TIPOLOGIA DI RICARICA USATA PER BICI ELETTRICHE, SCOOTER E MEZZI LEGGERI.

Normalmente la ricarica avviene tutte le notti, per molte ore di seguito e le prese Schuko non sono costruite per resistere in queste condizioni senza danneggiarsi. Inoltre, non è presente alcun dispositivo di regolazione e sicurezza.

MODO 2

SI INTENDE UNA RICARICA DOMESTICA O IN SPAZI PRIVATI PER AUTO SEMPRE DA UNA NORMALE PRESA INDUSTRIALE CEE O SCHUKO MA ATTRAVERSO UN CAVO DOTATO DI UN CONTROL BOX* PORTATILE, CIOÈ UN DISPOSITIVO DI MONITORAGGIO E REGOLAZIONE DELL’OPERAZIONE CON SISTEMA DI VERIFICA DELLA «TERRA» E DI DISPERSIONI DI CORRENTE .

Nonostante il control box, la ricarica avviene tutte le notti, per molte ore di seguito e le prese Schuko non sono costruite per resistere in queste condizioni senza danneggiarsi

MODO 3

È IL MODO PIÙ UTILIZZATO PER LE COLONNINE PUBBLICHE ED È CONSIGLIATO ANCHE A CASA. PREVEDE UN CONNETTORE A SETTE POLI E PERMETTE DI RICARICARE LE BATTERIE A POTENZE ELEVATE. PER L’UTILIZZO DOMESTICO È NECESSARIO INSTALLARE UNA STAZIONE DI RICARICA (WALLBOX) E DOTARSI DEL CAVO GIUSTO PER IL PROPRIO VEICOLO .

È il metodo più sicuro ed affidabile per la ricarica dei veicoli elettrici, tuttavia è necessario munirsi di un Wallbox e di un cavo adeguato. Esistono tre tipi di connettori:

  • Tipo 2 (connettore standard Europeo)
  • Tipo 3A (connettore specifico per veicoli elettrici leggeri)
  • Tipo 3C (è ormai in disuso)

MODO 4

QUESTA MODALITÀ CONSISTE NEL RICARICARE DIRETTAMENTE LA BATTERIA DEL VEICOLO ELETTRICO IN CORRENTE CONTINUA (DC); QUESTA MODALITÀ PERMETTE DI SUPERARE I VINCOLI IMPOSTI DAL CARICABATTERIE INTERNO AC E RENDE POSSIBILI LA RICARICA FAST O SUPERFAST. ESISTONO DUE TIPI DI CONNETTORI , IL CHADEMO E IL CCS COMBO 2

Questo modo di ricarica è possibile sulla maggior parte dei veicoli elettrici in commercio; il cavo per collegare il veicolo elettrico è sempre presente sulla colonnina Fast DC, non servono quindi altri cavi. Tuttavia, le stazioni fast attualmente presenti sul territorio sono poche.